WEALTH MANAGEMENT EXECUTIVE PROGRAM

Calendario

I Modulo: dal 13 al 16 giugno 2017
II Modulo: dal 4 al 7 luglio 2017


Crediti formativi

EFPA™ Italia (European Financial Planning Association) ha accreditato il programma per 20 ore in modalità A, ai fini del mantenimento della qualifica di European Financial Advisor.


Perché partecipare

In un contesto di elevata incertezza ambientale le competenze sono essenziali per affrontare la complessità dei bisogni della clientela private ed erogare servizi di alta qualità. Per questo abbiamo disegnato un programma formativo nel quale si approfondiscono l’attività di risk management di portafoglio per conto del cliente, il tax e l’insurance planning, la protezione del patrimonio immobiliare e aziendale nel family business. Per realizzare Wealth Management Executive Program, SDA Bocconi mette a disposizione una squadra di docenti che condivide un’esperienza pluriennale di confronto con i professionisti del private banking e wealth management attraverso attività di formazione, di ricerca e interventi sul campo. L’analisi di case studies è il filo conduttore del programma e lo strumento di verifica costante delle competenze acquisite. Evening session arricchiscono il programma, consentendo di ampliare i momenti di confronto.

"Esperienza molto costruttiva. Docenti reattivi e disponibili alle esigenze dei clienti"

    Michelangelo Caudullo - Solgar Italia SpA - Partecipante al programma

 

 

 

"La chiarezza espositiva e le tematiche affrontate in modo approfondito riconoscono a questo corso un valore aggiunto"

    Barbara Starace - Investment Consultant,  Gruppo BPM Banca Popolare di Milano - Partecipante al programma



A chi è diretto

Il programma si rivolge a Private Banker e a tutti coloro che hanno l’esigenza di possedere un’adeguata strumentazione al fine di gestire patrimoni familiari complessi.


I temi trattati

I Modulo - La pianificazione delle esigenze finanziarie e il piano di investimento

  • Private Banking / Wealth Management: contenuti, target e professionalità
  • Il risk management di portafoglio : profilo di rischio e scelte di asset allocation strategica
  • L’asset allocation dinamica alla luce dell’evoluzione dello scenario macroeconomico
  • La componente obbligazionaria di portafoglio: valutazione e gestione dinamica
  • La componente azionaria: dinamiche del mercato e metodologie di valutazione degli assets
  • La valutazione della performance di portafogli gestiti
  • La finanza comportamentale per il financial planning


II Modulo - Il supporto consulenziale globale

  • Il tax planning nella gestione della ricchezza: la tassazione delle attività finanziarie
  • Le soluzioni di Private Insurance
  • Il piano di investimento immobiliare
  • La successione di patrimoni familiari
  • L’utilizzo dell’intestazione fiduciaria 
  • La protezione del patrimonio e il wealth Management per il Family Business

Durante il modulo verranno proposte le seguenti attività:

  • Lunch speach con Giuseppe D'Ambrosio di Unicredit Foundation sul tema: "Filatropia nel Wealth Management"
  • Seminario pomeridiano, post aula, sul tema: "L'attrattività dell'Italia: neoresidenza, rientro di cervelli e reshoring"

 

Ai partecipanti sarà distribuita la 7° edizione del Manuale del Private Banker

 

 

DOWNLOAD INTRODUZIONE

DOWNLOAD INDICE

 

 


Faculty

  • Barbara Alemanni
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università di Genova.
  • Luigi Belluzzo
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni.
  • Maria Debora Braga
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università Della valle d’Aosta.
  • Angelo Busani
    Notaio e Professore a contratto presso l’Università L. Bocconi.
  • Emanuele Carluccio
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università di Verona.
  • Giuseppe Corasaniti
    Professore associato presso l’Università di Brescia e tributarista.
  • Paolo Antonio Cucurachi
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università del Salento.
  • Pierpaolo Ferrari
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore associato presso l’Università di Brescia.
  • Giampaolo Gabbi
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università di Siena.
    Direttore Area Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni.
  • Valter Lazzari
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università di Castellanza.
  • Paola Musile Tanzi
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni. Professore ordinario presso l’Università di Perugia.
  • Raoul Pisani
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni e Professore ordinario presso l’Università di Trento.

Modalità didattica

Il corso offre una full immersion nelle tematiche di wealth management a tutto tondo. Alterna momenti di docenza e didattica attiva, al fine di facilitare l’apprendimento e di massimizzare il confronto tra i partecipanti. L’ampiezza dei temi trattati consente di allargare gli orizzonti delle competenze possedute e di acquisire importanti spunti per sviluppi strategici e operativi. Per contestualizzare le soluzioni discusse in aula, in ciascun modulo sono affrontati case studies e sono organizzati momenti di confronto a più voci, per integrare le diverse prospettive di analisi presentate nel programma.


Community

I partecipanti al programma entreranno a far parte della Community Private Banking / Wealth Management. La Community vuole essere il luogo di incontro e di scambio di esperienze maturato nei programmi di formazione dedicati ai professionisti del private banking e wealth management.

Community Private Banking/Wealth Management

1

Prezzo:

€ 4100.00 + IVA


Programma che fa parte del percorso:

PERCORSO PRIVATE BANKER/WEALTH MANAGER

Il percorso è disegnato per offrire al private banker una visione ampia delle competenze che compongono il proprio ruolo, attraverso programmi basati su analisi di casi ed esperienze di didattica attiva, in un contesto di forte evoluzione ambientale.