FINANZIARE GLI INVESTIMENTI E I SERVIZI PUBBLICI CON CAPITALI PRIVATI: DAL PROJECT FINANCE ALL’IMPACT INVESTING

Calendario

I Modulo: dal 1 al 3 marzo 2017
II Modulo: 6 e 7 aprile 2017


Crediti

  • Il riconoscimento di 35 CFP al presente corso è stato autorizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Milano, che ne ha valutato anticipatamente i contenuti formativi professionali e le modalità di attuazione.
  • L’ordine degli Avvocati di Milano ha riconosciuto al corso 14 crediti ai fini della formazione continua

Perché partecipare

In Italia, circa il 35% del volume degli investimenti in opere pubbliche è realizzato attraverso contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP). Le recenti politiche comunitarie, nazionali e regionali hanno posto grande attenzione all’utilizzo di capitali privati, non solo per incrementare le fonti finanziarie in un contesto di contenimento del debito pubblico, ma anche per far leva sull’imprenditorialità privata per migliorare e integrare i servizi pubblici. I vincoli di bilancio hanno indotto le amministrazioni a utilizzare questi strumenti secondo un approccio residuale e d’urgenza, guardando prevalentemente alla dimensione finanziaria e infrastrutturale. Tuttavia questi strumenti sono fondamentali per rilanciare le infrastrutture e le opere pubbliche e soprattutto per ripensare le modalità di erogazione dei servizi, anche attraverso modelli di innovazione sociale.
I contratti di PPP sono molteplici. La scelta deve essere compiuta sulla base della tipologia di opera/servizio, di robuste analisi di fattibilità, convenienza, sostenibilità e bancabilità (impact investing). Questo programma di formazione permette di acquisire o rafforzare le conoscenze di tipo manageriale, economico, finanziario e giuridico per strutturare e gestire operazioni che vadano oltre la semplice infrastruttura e guardino alle esigenze delle comunità e dei cittadini per offrire servizi accessibili e ad impatto.

In particolare, i partecipanti acquisiranno le coordinate logiche e gli strumenti per:

  • comprendere i trend del PPP;
  • scegliere la forma di PPP e i modelli di business più consoni all’opera da realizzare o al servizio da gestire, anche alla luce delle nuove disposizioni normative di recepimento delle direttive comunitarie;
  • analizzare e valutare la fattibilità, convenienza, bancabilità e sostenibilità (impatti di bilancio) delle diverse forme di PPP;
  • strutturare e/o partecipare alla gara pubblica;
  • allocare e gestire i rischi, negoziare, gestire e rinegoziare il contratto;
  • conoscere casi di successo e di insuccesso relativi alle diverse forme di PPP.

Il programma è inoltre l’occasione per sviluppare il proprio network professionale, grazie al confronto con i partecipanti, i docenti e i professionisti coinvolti.
L’utilizzo di casi pratici e simulazioni faciliteranno l’apprendimento ma soprattutto consentiranno di sviluppare metodologie e soluzioni operative immediatamente applicabili. I partecipanti riceveranno inoltre materiali e guide di approfondimento e tool di lavoro a supporto della propria attività professionale e dell’applicazione dei modelli di PPP.


 A chi è diretto

Settore pubblico
Dirigenti e funzionari di Amministrazioni Pubbliche, a tutti i livelli istituzionali, coinvolti nei processi decisionali e gestionali relativi alla realizzazione di investimenti pubblici.
In particolare il programma è rivolto a: direzione generale, uffici tecnici, economico-finanziari, legali e contratti.

Settore privato
Professionisti, Dirigenti e funzionari di imprese private che intendono sviluppare le conoscenze necessarie per lavorare con successo con le Amministrazioni Pubbliche:

  • commercialisti
  • avvocati
  • società di consulenza
  • società di progettazione
  • società di costruzione
  • società di gestione di servizi
  • istituzioni finanziarie
  • imprenditori

"Vengo per pormi delle domande, esco per proporre nuove soluzioni."

Andrea Braschi, Università di Bologna

 

 


I temi trattati

Caratteristiche giuridiche e finanziarie dei contratti di PPP e applicazioni

  • Concessione di costruzione e gestione e di servizi.
  • Leasing finanziario e operativo.
  • Società miste.
  • Altri modelli di collaborazione fuori dal codice dei contratti.
  • Le strutture finanziarie del PPP: project financing, Leasing, finanza strutturata di tipo corporate.
  • Il PPP “limited profit” e i modelli di impact investing.
  • I fondi comunitari nel PPP.
  • La contabilizzazione del PPP.
  • La definizione del modello di pagamento per tipologia di investimento e settore: tariffe, canone di disponibilità, contributi a fondo perduto, tariffe ombra e integrazioni di ricavi.
  • L’allocazione bilanciata dei rischi in base alle tipologie contrattuali.
  • Le garanzie pubbliche all’attrazione di capitali privati, es. project bond.
  • La valorizzazione del patrimonio immobiliare nel PPP e altre forme di supporto pubblico.

La valutazione di fattibilità, convenienza, bancabilità, sostenibilità e il Piano Economico e Finanziario

  • La costruzione del Piano Economico e Finanziario del progetto.
  • L’equilibrio economico finanziario e la verifica di bancabilità.
  • L’analisi di Value for Money: valutare la convenienza del PPP rispetto a operazioni tradizionali.
  • La rinegoziazione del Piano Economico e Finanziario.
  • Gli aiuti di stato e il PPP.

La costruzione dei documenti di gara e la gestione della procedura

  • Le procedure giuridiche per la selezione del partner privato nei diversi contratti di PPP.
  • Il dialogo tecnico e competitivo nel PPP.

La gestione e il monitoraggio del contratto

  • La costruzione del cruscotto di controllo per il monitoraggio della performance del contratto di PPP.
  • La spending review dei contratti in essere.
  • La rinegoziazione delle operazioni.

I settori a cui si farà riferimento sono:

  • Socio-sanitario.
  • Trasporti.
  • Immobili pubblici.
  • Sport & leisure.
  • Energia, risparmio energetico e illuminazione pubblica.
  • Educazione.
  • Riqualificazione urbana e housing.
  • Servizi pubblici locali (acqua, rifiuti).

Faculty

  • Stefano Gatti
    SDA Professor di Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni. Professore Associato di Economia degli Intermediari finanziari presso l’Università Bocconi
  • Giacomo Morri
    SDA Professor di Amministrazione, Controllo, Finanza Aziendale e Immobiliare
  • Veronica Vecchi
    SDA Professor di Public Management & Policy. Coordinatore dell’Osservatorio sulle Partnership Pubblico Privato presso l’Università Bocconi. Responsabile dell’Impact Investing Lab di SDA Bocconi. Membro del NUVV del Ministero della Salute e consulente in materia di PPP per molteplici amministrazioni pubbliche Italiane, World Bank, OECD, Interamerican Development Bank
  • Remo Dalla Longa
    SDA Professor di Public Management & Policy. Responsabile PREM Lab di SDA Bocconi e membro del tavolo di lavoro nella stesura del nuovo Codice degli Appalti


Testimoni

  • Velia Leone
    Studio Legale Leone, Roma

Modalità didattica

L’esperienza pratica dei docenti e il loro profilo accademico permettono di realizzare una didattica  caratterizzata da “pillole di teorie”, analisi e discussione di casi reali. L'utilizzo delle simulazioni e degli esercizi rende immediatamente operative le conoscenze maturate nel programma e fornisce una scatola degli attrezzi personalizzata in funzione delle singole esigenze dei partecipanti.
I docenti sono disponibili ad analizzare e discutere operazioni di interesse dei partecipanti. In caso di interesse si invita a contattare i coordinatori almeno dieci giorni prima dell’inizio del programma.

1

Prezzo:

€ 2200.00 + IVA