EXECUTIVE PROGRAM IN PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. ED. INTENSIVA

I Vantaggi

Oggi la centralità degli strumenti di Pianificazione e Controllo di Gestione è indubbia. Le imprese
di ogni dimensione (dall’azienda familiare alla public company) e natura (manifatturiere,
commerciali, di servizi) hanno la necessità di modelli previsionali e strumenti per il monitoraggio
costante dei risultati e dei fattori che li determinano.
L'Executive Program in Pianificazione e Cotnrollo di Gestione mira a fornire i principi teorici e gli
strumenti pratici per effettuare un check-up operativo dei sistemi di controllo aziendali esistenti o
per progettarne e metterne rapidamente in funzione di nuovi. A tal fine, il corso intende fornire ai
partecipanti logiche e strumenti legati a tre set di competenze critiche per la progettazione di un
sistema di pianificazione e controllo:

  • Le competenze tipiche funzionali del controller;
  • Le competenze per la gestione dei processi organizzativi connessi al disegno e all’implementazione di sistemi di budgeting e reporting;
  • La capacità di utilizzare le metodologie di analisi quantitativa dei dati a supporto delle previsioni.

Destinatari

L'executive Program in Pianificazione e Controllo di Gestione è rivolto a tutti coloro che vogliono
approfondire le conoscenze relative agli strumenti di planning, budgeting e reporting.
Fra questi:

  • Controller con esperienza in funzione e che desiderano aggiornare le proprie competenze e/o effettuare un check-up del sistema di controllo aziendale;
  • Persone con esperienze nella funzione amministrativa ma che vogliono completare il proprio profilo con competenze di controllo;
  • Persone provenienti da altre funzioni aziendali e che hanno appena assunto la guida della funzione di controllo;
  • Consulenti aziendali che offrono servizi di disegno e implementazione di sistemi di controllo;
  • Consulenti aziendali che offrono servizi informatici a supporto dell’implementazione disistemi informativi aziendali.

I Modulo - Definizione e governo degli obiettivi

È opinione abbastanza diffusa che, davanti a scenari competitivi sempre più perturbati come gli attuali, la previsione dei risultati e la pianificazione delle azioni strategiche per raggiungerli siano, di fatto, degli sforzi inutili. Malgrado ciò, budget e forecast sono fra gli strumenti di controllo di gestione più utilizzati in impresa, sebbene non sempre adeguati alle reali esigenze aziendali (così come processi che li sostengono).
Da qui la necessità di mettere a punto un metodo che consenta di disegnare / ridisegnare i sistemi e i processi di pianificazione sulla base delle caratteristiche strategiche e organizzative della propria azienda. Creare un buon processo di budgeting è un lavoro “sartoriale”: solo così questi strumenti diventano un vero supporto all’operatività aziendale e non un puro “adempimento amministrativo”. L’obiettivo del modulo è proprio quello di presentare le metodologie di progettazione e di utilizzo dei vari strumenti di previsione.

Contenuti:

  • La predisposizione del piano-economico finanziario
  • La progettazione e la messa in funzionamento del sistema di budget
  • Il governo degli aspetti organizzativi del processo di budgeting
  • Metodologie quantitative a supporto della definizione degli obiettivi
  • Tutti i temi saranno affrontati in aula tanto dal punto di vista teorico quanto nei loro risvolti pratici, attraverso la presentazione di casi aziendali e la discussione di problematiche concrete segnalate dai partecipanti.

II Modulo - La misurazione dei risultati
Progettare un buon sistema di reporting è sicuramente una sfida importante, alla quale però spesso si risponde solo aumentando la “quantità” di report messi a disposizione del management. È una tattica rischiosa: può confondere l’attenzione dei destinatari, può spingere a concentrarsi più sulle modalità di rilevamento che sui problemi che emergono e a privilegiare le “buone notizie”, facendo perdere di vista il reale potenziale diagnostico della reportistica.
Risulta essenziale dunque disporre di una valida metodologia di check-up per valutare il grado di efficacia della propria attività di reporting e orientare lo sforzo di (ri)progettazione della stessa. Nasce con questo obiettivo il secondo modulo del Programma Intensivo.

Contenuti:

  • La progettazione e il check-up del sistema di reporting economico-finanziario
  • Il disegno del cruscotto di indicatori non economico-finanziari
  • Responsabilizzazione del management e incentivi

Tutti i temi saranno affrontati in aula tanto dal punto di vista teorico quanto nei loro risvolti pratici, attraverso la presentazione di casi aziendali e la discussione di problematiche concrete segnalate dai partecipanti.


Calendario

I Modulo – dal 15 al 18 ottobre 2018
II Modulo - dal 12 al 15 novembre 2018


Con una forte focalizzazione su questi obiettivi, il corso si caratterizza per:

• il rigore metodologico nella presentazione delle linee guida di progettazione dei principali strumenti di pianificazione e controllo, ispirate alle migliori best practices aziendali;
• il pragmatismo nella discussione di concreti casi che nascono dall’esperienza professionale del corpo docente;
• la personalizzazione, in virtù del numero limitato di partecipanti, che consente la discussione con i docenti per rispondere a esigenze specifiche. Oltre che in aula, momenti di confronto diretto sono possibili aderendo alla community del corso.


Coordinatore del Programma

Marco Morelli


Prezzo:

€ 5700.00 + IVA